22 Feb

Un caffè con: Andrea Bucciarelli

(0 Voti)

Rehau nasce in Germania nel 1948 e già nel 1951 inizia anche la produzione di alcuni componenti nell’automotive. Sempre in quel decennio si affaccia attivamente nel settore medicale con importanti soluzioni in silicone a livello cardiologico.
Nel 1976 Rehau costituisce un vero e proprio Centro di Ricerca per sviluppare prodotti e processi che seguissero i grandi cambiamenti – successivi al boom del dopoguerra - della società, dei modi di vita e dei prodotti con i quali conviviamo ogni giorno. Oggi Rehau significa: oltre 16 mila collaboratori, 170 sedi nei 5 continenti, 4 delle quali in Italia.
La presenza dei prodotti Rehau è praticamente a 360° nella nostra vita di tutti i giorni: automobili e mezzi di trasporto, dispenser alimentari, settore medicale, condizionamento e riscaldamento, idraulica, refrigerazione, architettura e naturalmente nel mondo dell’arredamento.
Per quanto ci riguarda ci soffermeremo sui prodotti e sulla tecnologia di bordatura dei pannelli.

La bordatura dei pannelli ha sempre rappresentato il “dettaglio” che fa la differenza tra un prodotto comune e un prodotto di qualità. Cosa offre REHAU in questo ambito?
Una buona bordatura è il connubio fra tecnologie di lavorazione. I nuovi impianti, sempre più automatizzati e veloci, necessitano di bordi le cui caratteristiche chimiche, unite a quelle meccaniche, garantiscano risultati esenti da qualsiasi problematica. Il lato estetico, oggi molto importante, non deve essere a scapito di una eccezionale tenuta agli agenti chimici ed all’invecchiamento.

Quali sono le nuove tecnologie di bordatura a portata dell’industria?
Il trend più importante ed innovativo degli ultimi anni è la bordatura senza colla, che oltre a permettere un eccezionale risultato estetico senza fuga libera il produttore da tutte le incombenze legate ai cicli produttivi a colla.

E per le realtà più artigianali, da sempre “patrimonio del saper fare” italiano?
A questa tipologia di clientela è dedicato il programma Express Collection, una collezione di bordi sempre disponibili ed ottenibili in piccole quantità.

Qual è il prodotto più recente che REHAU ha introdotto nel settore dell’arredamento?
L’ultimo investimento, in ordine di tempo, è stata la gamma di superfici polimeriche in acrilico Rauvisio Brilliant e Crystal. Nel primo caso, siamo in presenza di fogli acrilici che abbinati ai bordi dedicati permettono un effetto simile al laccato poliestere; nel secondo caso, REHAU ha voluto creare un effetto vetro, con eccezionale protezione antigraffio, senza tuttavia tutti gli inconvenienti che il vetro impone, quindi in sintesi un prodotto leggero, non fragile, lavorabile con le comuni macchine del legno, che offre la massima libertà progettuale.

Qual è l’approccio di REHAU al tema dell’ecologia?
Impossibile oggi, per qualunque azienda, prescindere da un tema tanto importante. Il maggior contributo in questo senso, al di là della politica di riciclaggio dei semi-lavorati industriali, è stata la presentazione dei bordi in PP (polipropilene), in assoluto il polimero più ecologico ed innovativo, oggi prescritto nei mobili dei maggiori produttori mondiali ed in rapida ascesa quale nuovo standard internazionale.

Letto 631 volte Ultima modifica il Venerdì, 21 Dicembre 2018 09:43

Newsletter

Iscrivetevi alla nostra newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

{privacy-newsletter-1}

Social Network

 Seguiteci anche su:

 

Bottom Logo

Debe Srl è leader nella fornitura di componenti per cucine.

DEBE SRL
Via Redipuglia, 51
20814 - Varedo (MB)
T. +39 0362 543187
F. +39 0362 543176
C.F. 08374690157
P.IVA 00904950961